IL TUNNEL DELLA VITA

Immagina tante stanze
una dietro l'altra.
C' un inizio:
la nostra nascita.
Comincia il cammino.
Il presente la stanza
in cui ti trovi.
Ti giri, impari, riconosci,
ti servi delle cose.
Il futuro la stanza successiva.
Il presente diventa passato,
il futuro diventa presente.
Cos per tutta la vita
passando da una stanza all'altra.
Alla fine ti trovi nell'ultima.
E' ancora un presente
ma senza futuro.
Eppure questa stanza
ha una porta che dovrai aprire.
Che cosa c' oltre quella porta?
Quando ti ingozzi, quando bestemmi,
quando dai scandalo, quando fai il male,
hai mai pensato a quella stanza nella quale ineluttabilmente
arriverai?
E' proprio vero che al di l
non c' pi futuro?

Salvatore Calabr