SONO DECEDUTI DE MARIA MARIO E PROTO GABRIELE entrambi del 1 Pl. della 7^ CP.

 

Oggi, 1 febbraio 2007, mi giunto il seguente messaggio

Gentilissimo signor Fiore, sono spiacente di comunicarle il decesso di mio padre, Mario De Maria, avvenuto il 26 Gennaio 2006. La informo perch s che pap era molto legato a tutti voi e che era iscritto all'associazione del 19 corso, del quale sempre stato molto fiero e orgoglioso. Cordiali saluti - Roberta De Maria.

 

Dopo qualche minuto, la stessa Roberta mi ha inviato un successivo messaggio

 

Visitando il vostro sito, mi di conforto, ho letto il nome di Proto Gabriele. Ho conosciuto il signor Gabriele e le comunico che anche lui deceduto diversi anni f. Mi spiace pare che stasera io riesca a darle solo brutte notizie. Cordiali saluti - Roberta De Maria

 

Siamo in attesa di avere informazioni di maggior dettaglio.

Anticipiamo comunque le nostre pi sentite condoglianze alle due famiglie, cui ci stringiamo con profondo affetto condividendone il profondo dolore.

Condoglianze sentitissime da tutti i cuori del 19 Corso.

Un nuovo toccante messaggio di Roberta De Maria

Le sue parole sono un grande conforto per me, dato che pap ogni volta che ricordava voi e gli anni dell'accademia sembrava un ragazzino.

Era orgoglioso di quegli anni.

Per quanto riguarda gli ultimi anni ha avuto la gioia di vedere i matrimoni delle mie sorelle, Gina e Lucia, e la nascita dei figli di Gina, Federica e Simone, per i quali nutriva un amore folle. Mamma purtroppo deceduta da 7 anni.

Il 12 gennaio 2006 abbiamo scoperto che pap aveva un cancro al fegato terminale, e lui ha bruciato le tappe andandosene prima possibile, non avrebbe aspettato che la malattia lo annientasse, non era nel suo carattere.

Quando ho letto il vostro motto ho capito meglio il carattere di pap, lo ha applicato fino alla fine.

Era cos pap, un soldato fino alla fine.

E sono orgogliosa di lui perch mi ha insegnato ad andare sempre incontro al mondo a testa alta, fiera, come ha fatto lui.

L'unica debolezza di pap era il non voler affrontare la malattia o la morte delle persone che gli erano care.

Abbiamo sempre pensato che fosse per questo che evitasse i vostri raduni, era eccitato all'idea del raduno, organizzava la partecipazione, ci chiedeva di accompagnarlo e poi alla fine non veniva mai. Lo faceva perch soffriva al pensiero di quelli che non c'erano pi.

Preferiva raccontarci di quegli anni, dei suoi amici, raccontava e guardava le vostre foto.

Anzi ora che ci penso le far scannerizzare e ve le invio, magari ce n' qualcuna che non avete.

Non posso darle notizie di Gabriele Proto, anche noi conosciamo lo stesso indirizzo, e dopo la sua morte abbiamo perso i contatti con la famiglia.

Posso dirle che anche lui scomparso per un tumore se non erro, e saranno 8 forse 10 anni gi.

Cordiali saluti. Roberta De Maria.

 

 

Di fronte a queste bellissime parole, credo vi sia soltanto il Silenzio di noi Soldati,

momento intimo che racchiude i sentimenti pi profondi di amicizia, affetto e struggente dolore.